VISIONI 2017

La rassegna VISIONI torna puntuale a Febbraio con i suoi dodici appuntamenti, a partire da Mercoledi 10. E’ un appuntamento che si ripete da 27 anni, ma che ogni anno vuole trovare le urgenze legate al presente, alla contemporaneità.

Questo ci fornisce il filo rosso che unisce i film.

La realtà che oggi viviamo può indurci a considerare impensabile ogni possibilità di cambiamento.
La Rassegna, in modo quasi naturale, è andata nella direzione opposta, alla ricerca di varchi, di passaggi che aprano possibilità di un cambiamento, un capovolgimento, a partire dalla vita dei singoli.

E’ nei momenti di crisi che si aprono i varchi per il nuovo.

La crisi svela la sua forza vitale se insegna a non aver paura di sgretolare i vecchi comportamenti, le vecchie regole che ormai si mostrano incapaci di gestire la molteplicità e la contraddittorietà del nuovo.

Il Cinema ha questa capacità di cogliere i semi del cambiamento, di anticipare con i suoi strumenti gli elementi del nuovo.

1

Paterson

Mercoledi 22 Febbraio 2017
USA 2016 min 113
Regia: Jim […]

Neruda

Mercoledi 1 Marzo 2017
Argentina, Cile, […]

1001 Grammi

Mercoledi 8 Marzo 2017
Norvegia, Germania 2016 min […]

E’ solo la fine del mondo

Mercoledi 15 Marzo 2017
Francia 2016 min 95
Regia: […]

Il cliente

Mercoledi 22 Marzo 2017
Iran, Francia 2016 min 124
Regia: Asghar […]

Il cittadino illustre

Mercoledi 29 Marzo 2017
Argentina, Spagna 2016 […]

Elle

Mercoledi 5 Aprile 2017
Francia 2016 min 130
Regia: Paul […]

Manchester by the sea

Mercoledi 12 Aprile 2017
USA 2016 min 135
Regia: Kenneth […]

Vi presento Toni Erdmann

Mercoledi 19 Aprile 2017
Germania, Austria 2016 […]

The other side of hope

Mercoledi 26 Aprile 2017
Finlandia 2017 min […]

Un altro elemento di forza che ci accompagna nella nostra esperienza è che, nel tempo, intorno alla passione per il Cinema è maturato un comune sentire che abbraccia, anche l’idea di città. Una idea di città operosa e partecipante, realizzabile anche nell’ipotesi Eliseo, che noi immaginiamo gestito dal Comune insieme, ad associazioni e cittadini che intorno al Cinema individuano una possibilità di crescita culturale, sociale ed economica della città.

Una idea che consegniamo alla Città e all’Amministrazione.
Una idea che per realizzarsi oggi ha bisogno di volontà politica.

La Rassegna 2016 indaga questo territorio di confine tra la realtà data e la realtà tutta ancora da costruire, con la nostra presenza. Un messaggio quanto mai attuale che ci viene anche da lontano, da un tempo della nostra storia che va recuperato e reinterpretato. Nel film “La vita è facile ad occhi chiusi” di David Trueba, sono i versi di John Lennon ad insegnare ai giovani ad immaginare un mondo nuovo. E’ questo il filo conduttore che unisce le tante storie, gli stili diversi dei film: scoprirsi soggetti per cambiare la propria storia, e in questo modo, imparare altri modi di guardare la realtà generale.

E’ politica? Si, il cambiamento di sguardo, di prospettiva, è Politica.
Questo dà unità e senso alla Rassegna 2016.